Semifinale Play-off. Mondolfo vs Cantiano 3-2.

MONDOLFO: Falcinelli, Catozzi, Polverari (88’ Muratori), Errady, Travaglini, Pompei, Sebastianelli, Rossini, Donini (15’ Martarelli), Messina, Biagetti (70’ Hervat). All. Barattini.
CANTIANO: Pifarotti, Capodacqua, Angradi Fabrizio, Giacomini, Virgili, Angradi Filippo, Biagini, Baldeschi (80’ Romitelli), Ciufoli (90’ Ramaioli), Luchetti S. (87’ Tassi), Luchetti M. All. Gettaione.
ARBITRO: Sacchi (Macerata)
AMMONITI: Errady, Pompei, Messina, Martarelli.
ESPULSI: Capodacqua, Angradi Fabrizio.
RETI: 85’ Luchetti S., 92’ Rossini, 6’ sts Angradi Fabrizio, 12’ sts Sebastianelli, 15’ sts Muratori.
MONDOLFO – Servono i tempi supplementari per decidere una partita incerta fino all’ultimo secondo. Con il cuore e l’orgoglio il Mondolfo pareggia in zona Cesarini con un tiro di Rossini, dopo che era stato il Cantiano poco prima a sbloccare la partita con un Simone Luchetti a tratti inarrestabile. Nel secondo tempo supplementare i cantianesi si portano ancora avanti con il guizzo vincente di Angradi su calcio d’angolo ma il giocatore, già ammonito, eccede nei festeggiamenti e viene espulso. Il Cantiano in 9 (espulso anche Capodacqua) subisce la rimonta. I locali pareggiano con Sebastianelli. Muratori non sbaglia tutto solo in contropiede rovesciando incredibilmente un match che sembrava perso e mandando in visibilio il pubblico di casa. Il Cantiano ha dato dimostrazione di essere una formazione all’altezza della sfida, di grande carattere e spessore agonistico.

PAGELLE
Falcinelli 7,5 Strepitoso in avvio di partita quando neutralizza da solo le fiondate in successione di Biagini e Ciufoli. Chiude la porta poi sul pericolosissimo Simone Luchetti.
Catozzi 6,5 Duello a distanza con Matteo Luchetti e vertice alto del centrocampo granata. Con il destro ci prova su punizione nella ripresa, Pifarotti gli nega la gioia del gol.
Polverari 6,5 Biagini e i Luchetti viaggiano come treni, il pendolino granata li ferma quando e come può soffrendo nelle ripartenze.
Errady 6,5 Monumentale nelle chiusure in velocità, soffre come gli altri le ripartenze veloci di Matteo e Simone Luchetti sui quali è chiamato agli straordinari fino alla fine.
Travaglini 6,5 Fatica a tenere il passo del velocissimo Simone Luchetti, nei supplementari si rivela decisivo conquistandosi falli e ammonizioni pesanti nel computo totale della partita chiusa dal Cantiano in nove uomini.
Pompei 7 Deve arginare le folate offensive cantianesi che mettono la retroguardia a dura prova nei primi 45 minuti. Con la tranquillità dei fuoriclasse spazza e rilancia l’azione dalle retrovie.
Sebastianelli 8 E’ il punto di riferimento che non manca mai in una partita ad altissimo furore agonistico. Spezza l’equilibrio entrando sul cross che rimette il Mondolfo in carreggiata dopo il raddoppio di Fabrizio Angradi. Un colpo da maestro.
Rossini 8 Il “gemello” di centrocampo di Sebastianelli macina chilometri su chilometri dando ossigeno alla manovra. Il gol a tempo scaduto (1-1) può valere una stagione intera.
Donini 6 Il tempo di entrare in partita che il muscolo flessore lo tradisce e va ko inaspettatamente.
Messina 7 Al 30’ avrebbe la palla per sorprendere l’incerto Pifarotti in uscita, l’occasione sfuma. Gettaione concentra su di lui le attenzioni della retroguardia cantianese e così deve ripiegare spesso a centrocampo per vedere la palla. Trattenuto per la maglia, l’arbitro gli nega un rigore apparso evidente.
Biagetti 6,5 A corrente alternata sulla fascia. Si vede a tratti soprattutto quando il Cantiano rifiata e apre gli spazi. Nel finale Barattini gli preferisce Hervat.
Hervat 6,5 Tonico e ruvido quando occorre, scappa via in contropiede approfittando anche della evidente stanchezza finale del Cantiano.
Martarelli 6,5 Entra a freddo al posto del titolare Donini. Va a conquistarsi gli spazi sulla fascia e nei supplementari va vicinissimo al gran gol.
Muratori 7 Il gol in contropiede è il frutto dell’ottimo lavoro svolto nei supplementari a sostegno della squadra.
J.Z.

Share Now

Related Post